IT - Comunicato stampa: 175 anni (prima dell'evento)

La Rete Mondiale di Preghiera del Papa (Apostolato della Preghiera) compie 175 anni e li celebra insieme al Papa con un Incontro Internazionale


Il 28 e 29 giugno 2019, l'Apostolato della Preghiera, oggi Rete Mondiale di Preghiera del Papa, celebrerà il suo 175° anniversario nella Città del Vaticano con il Santo Padre e più di 6.000 invitati.


(20 giugno, Città del Vaticano) – Mancano pochi giorni all’Incontro Internazionale della Rete Mondiale di Preghiera del Papa (Apostolato della Preghiera) nella Città del Vaticano. Questo servizio della Santa Sede, che include il Movimento Eucaristico Giovanile (MEG), celebra non solo il 175° anniversario della sua fondazione, ma anche il 10° anniversario da quando è iniziato il suo processo di ricreazione, approvato da Papa Francesco 5 anni fa.


L'inaugurazione di questa commemorazione sarà in occasione della Solennità del Cuore di Gesù, venerdì 28 giugno 2019, nell'Aula Paolo VI della Città del Vaticano.


Frédéric Fornos, SJ, direttore internazionale di questa istituzione, nominato dal Santo Padre nel 2016, ha sottolineato che al di là della fondazione dell'Apostolato della preghiera nel 1844 - nelle sue parole, "un evento della nostra storia" - quello che si celebra è il presente dopo 175 anni come Rete Mondiale di Preghiera del Papa, oggi opera pontificia. "Il nostro compleanno ci porta a ringraziare il Signore per la sua fedeltà, a guardare come Lui continua ad agire oggi come ieri, e ad aprirci ancora di più alla sua missione di compassione per il mondo”.


L'organizzazione dell'evento invita ogni squadra nazionale ad accompagnare questa celebrazione dal proprio paese, durante questi due giorni di giugno, o a venire a Roma, per unirsi a tutti i fedeli nella preghiera e nella gioia. Sono attese più di 6.000 persone che fanno parte di 52 delegazioni provenienti da Europa, America, Africa e Asia-Oceania.


Il giorno di inaugurazione dell’Incontro Internazionale sarà il 28 di giugno, alle ore 10:00, con le differenti regioni che costituiscono la Rete di Preghiera, nell’Aula Paolo VI.


Verso mezzogiorno, Papa Francesco si unirà alla celebrazione per pregare con tutti i presenti. Più tardi, alle ore 19:00, si terrà una messa nella Basilica di San Giovanni in Laterano, presieduta dal P. Arturo Sosa, SJ, superiore generale della Compagnia di Gesù. Sabato 29 giugno si riuniranno la maggior parte dei direttori e coordinatori nazionali della Rete Mondiale di Preghiera del Papa (incluso il suo ramo giovanile il MEG), dalle ore 10:00 alle 12:00. E per concludere l'evento, a partire dalle ore 18:30 si terrà nella Cappella dell'Università della Sapienza l'incontro delle delegazioni dei giovani, responsabili e animatori del Movimento Eucaristico Giovanile. Il MEG è un movimento internazionale di formazione cristiana per bambini e giovani, dai 5 ai 25 anni. Come tale, partecipa attivamente alla dinamica di preghiera e servizio che caratterizza la Rete Mondiale di Preghiera del Papa.

Come indicato nei suoi statuti, la Rete Mondiale di Preghiera del Papa (Apostolato della Preghiera) mobilita i cattolici attraverso la preghiera e l'azione di fronte alle sfide dell'umanità e della missione della Chiesa, facendo proprie le gioie e le speranze, le tristezze e le angosce del popolo di Dio e di tutta l'umanità.



La Rete Mondiale di Preghiera del Papa

La Rete Mondiale di Preghiera del Papa è un’opera pontificia, la cui missione è di mobilitare i cattolici attraverso la preghiera e l'azione di fronte alle sfide dell'umanità e della missione della Chiesa. Queste sfide sono presentate sotto forma di intenzioni di preghiera affidate dal Papa a tutta la Chiesa. La sua missione si inscrive nella dinamica del Cuore di Gesù, una missione di compassione per il mondo. Fondata nel 1844 come Apostolato della Preghiera è presente in 98 paesi ed è composta da più di 35 milioni di cattolici. Include il suo ramo giovanile, il MEG - Movimento Eucaristico Giovanile. Nel marzo del 2018 il Papa ha approvato i suoi nuovi statuti. Il suo direttore internazionale è P. Frederic Fornos, S.J. Ulteriori informazioni su https://www.popesprayer.va/.